PERSONAGGI IN
Angelo Sanzio il Ken italiano inebria le celebrities coi suoi profumi

Striscia la notizia intervista l’organizzattice di incontri dei riti di Mehaleon
19 Febbraio 2018
Cristina Roncalli tra Emanuele Mauti e Sonia Lorenzini
20 Febbraio 2018

La risposta italiana al Ken Umano Rodrigo Alves, è Angelo Giuseppe Capparella, noto come Angelo Sanzio. IL 28 enne di Civitavecchia rappresenta la bellezza italiana e nel corso dei suoi sei interventi ha anelato alla bellezza greca, e ci è riuscito anche abbastanza senza risultare ridicolo, come invece appare Rodrigo dopo tutti gli interventi subiti. Angelo che di professione fa il profumiere delle Dive di Casa nostra mira al Grande Fratello Vip, ma per il momento ama raccontare la sua storia nel salotto domenicale di Barbara d’Urso. Infatti a Domenica live  è avvenuto il debutto televisivo di Angelo che considera la Barbara nazionale come la sua Madrina.

Angelo sei spesso ospite nel salotto televisivo di Barbara d’Urso, Domenica live, in qualità di Ken italiano. La tua è stata una risposta al Ken umano internazionale Rodrigo Alves?

Inizialmente sono stato contattato dalla giornalista Antonella Spinelli del programma di Rai2 Nemo, la quale cercava un testimonial maschile per un servizio sulla chirurgia plastica.

A che età è nata la tua passione per l’estetica?

Da quando ero bambino. Un giorno venne a prendere un caffè a casa un’amica di mia mamma che a primo acchito non sono riuscito a riconoscere perché si era rifatta il naso. Così corsi davanti allo specchio per capire cosa mi infastidiva del mio aspetto, e da quel momento decisi che mi sarei rifatto il naso appena divenuto adulto. A 20 anni il mio primo intervento al naso  e poi da lì una serie di interventi sul viso, ma non sul fisico perché ho un corpo da danzatore, un’impronta molto forte che mi caratterizza, ed una fisicità elegante, eterea, e a me questo concetto mi piace perché mi rappresenta a pieno.

Quanti interventi hai subito in viso?

Sei.

Ne verranno altri?

C’è sempre da rifare qualcosa. Sono ormai tanti anni che faccio le infiltrazioni di acido ialuronico che ti permette di dare parecchi volumi ai tessuti, e va ritoccato di mese in mese se si vuole avere un effetto performante.  Dal 7 febbraio ho messo dei fili in viso che hanno dato un effetto lifting, non permanente, su tutta l’aria media fino al mento.

In famiglia come hanno accolto la tua decisione?

A grande sorpresa mio papà ha detto che è d’accordo che un giovane ragazzo debba avere un sano narcisismo che non deve cadere nel ridocolo ovviamente; mentre mia mamma mi preferiva al naturale diciamo.

E a te questa sua considerazione che effetto ti fa?

Io la capisco perché per una mamma che è colei che ti ha generato, se un figlio ricorre alla chirurgia estetica potrebbe apparire come una sconfitta. Ma io non lo faccio per comunicarle che la natura non è stata generosa, ma perché per me è come se fosse un vizio.

Cosa pensi di tutte le operazioni alle quali si è sottoposto Rodrigo?

Rodrigo è troppo evidente che ha subito tantissime operazioni, mentre io rappresento una bellezza italiana per quanto riguarda l’ambito della chirurgia plastica.

Cosa ha ispirato questa tua ricerca del bello italiano?

I miei studi si sono sempre orientati verso l’arte classica, la bellezza greca, e poi ho voluto emulare attraverso la pittura, nella danza, nei musei ed anche nei profumi. Ad un certo punto ho sentito l’esigenza di fare miei tutti questi studi rappresentandoli attraverso la mia fisicità.

La tua professione invece qual’è?

Da bambino volevo fare il danzatore, ma un viaggio ad Israele ha cambiato la mia vita. Dopo essere un uscito dalla Moschea, mi sono addentrato in un bazar ed ho visto un ragazzo che miscelava tra di loro delle essenze. Sono rimasto stregato. Pur essendo da sempre un consumatore di profumi, mai mi ero chiesto cosa ci fosse dietro a questa industria. Da quel giorno ho iniziato ad approfondire gli studi dei nasi, cioè i creatori di profumi, ho contattato alcuni di loro, di uno di essi sono diventato l’assistente per poi approdare alle grandi Case di produzione francesi, dove ho acquisito grande formazione tecnica e pratica, e da allora mi posso vantare il mio piccolo titolo di creatore di profumi italiano che assolvo.

Angelo insieme ad Antonella Mosetti sua prima cliente.

Chi è stato il tuo primo cliente?

Antonella Mosetti.

Cosa hai creato per lei?

Un profumo che oggi è in collezione che si chiama Ki rani. Dopo KI rani ha convertito il suo profumo a quello su misura: a lei piacciono i profumi floreali, a base di tuberosa e ambra, con una profumazione sensuale, narcotica. Non posso rivelare le note che lo compongono perché è in esclusiva per lei che mai sarà poto in commercio.

Che costi hanno i profumi del brand Angelo Sanzio?

Dipende dalle materie prime che utilizzi. Partiamo da un minimo di 200 euro fino ad massimo di 1500.

E poi chi ha altro è ricorso alla realizzazione di un profumo su misura?

Per Valeria ho creato una profumazione abbastanza golosa. Lei è una ragazza molto rotonda, molto coccolosa, molto generosa. Ama trasmettere questo suo aspetto peculiare della sua bellezza e sensualità attraverso un profumo personalizzato. Ha voluto un profumo da mangiare per una vita da mordere.

Continui a danzare oppure hai appeso le scarpette al chiodo?

La danza mi manca, così come l’emozione del palcoscenico che però ho rivissuto a 360° quando sono stato dalla d’Urso.

Ti piacerebbe fare un reality show?

Il mio sogno è il Grande Fratello Vip. La mia vita è già di suo un reality e la vorrei condividere col pubblico.

La dott.ssa Simonetta Ruzzu, il medico estetico alla quale Angelo Sanzio si rivolge per i suoi inteventi estetici.

Angelo Sanzio prima dei sei interventi di chirurgia estetica.

Condividi su:
20
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Ti piace Starpeoplenews.it cosa aspetti condividi!