Intervista a Guillaume Goufan a cura di Maria Vittoria Corasaniti

Dove Vai se Photoshop non ce l'hai
Dove Vai se Photoshop non ce l’hai
13 Marzo 2016
Caitlyn Jenner testimonial H&M Sports
MODA: Caitlyn Jenner testimonial per H&M Sports
14 Marzo 2016

Intervista concessa da Guillaume Goufan a Maria Vittoria Corasaniti

Sei un’artista completo, sei modello, musicista, insomma proviamo a riassumere quello che hai fatto e fai nella vita? 

“Nasco come modello, a 16 anni sono stato scoperto a Parigi dal casting director della Benetton, che mi scelse per la campagna mondiale, da li iniziato a lavorare nella moda. Contemporaneamente giocavo a tennis a livello agonistico, fino a 20 anni, poi a causa di un infortunio ho dovuto smettere. Ero molto giovane, quando ho iniziato a fare anche il fotomodello. Ho viaggiato nel mondo, ho vissuto a New York, Sud Africa, Germani, a un po’ dappertutto, sempre grazie alla moda. Ho studiato musica e piano fin da bambino, per 10 anni, poi sono giunto in Italia, qui ho avuto la fortuna di far parte del gruppo della ‘Compagnia delle Indie’, con Markus Schenkenberg, Mike Kent,  e tanti altri personaggi. Ho continuato a fare il modello, ed ho partecipato al reality ‘La Fattoria 4’,  mi ha dato abbastanza visibilità, tanto da permettermi di avere il mio primo contratto discografico. Dal 2009 ad oggi sono già uscito con 4 singoli ed album, con tre etichette diverse, adesso ho appena firmato con la G Records, per un album, il 23 febbraio è uscito il mio nuovo singolo ed il video. Sono in piena produzione, faccio dei live in giro, devo suonare all’Hollywood a metà marzo, la prossima settimana per l’otto marzo mi esibiscono all’Old Fashion, dove canterò. Oltre alla carriera di modello, porto avanti quella di cantante e faccio tanti live. Il mio primo e unico amore, la mia vera passione è la musica, ho davvero dedicato gran parte del tempo della mia vita a scrivere, a migliorare per diventare sempre più bravo.”

Quali sono i generi musicali che prediligi per esprimerti attraverso la musica? 

“La mia musica è Pop perché popolare, ma è caratterizzata da tante influenze soul, è un pò rock, il mio nuovo singolo ha delle influenze reggae. Diciamo che io vengo da diverse culture, mia madre era metà algerina e metà francese, mio padre camerunese, mi viene naturale esprimere tutte queste culture diverse attraverso la mia musica. È molto difficile dire ok io faccio questo genere di musica, perché in ogni mio pezzo c’è una storia diversa, c’è anche magari una ritmica differente. La mia musica mi piace dire che ha uno stile Pop Indie, un po’ un mix di tutto. Per me al di là del mio genere musicale, l’importante è l’energia positiva, la luce che può infondere alle persone. La mia musica deve essere in grado di comunicare e arrivare al cuore delle persone, anche se in questo momento è molto difficile con la crisi, i giovani non trovano lavoro, gli adulti che lo perdono e che non lo ritrovano più, la politica ammazza un pò il popolo, abbiamo bisogno di dare tutti la nostra voce ed il nostro aiuto, in base alle nostre capacità e competenze. Dobbiamo dare una speranza, ed essa è insita in ognuno di noi, e l’individuo si accorge di averla quando capisce che anche lui è importante, ognuno di noi con le sue azioni può fare la differenza. Per me la musica è un messaggio, la interpreto molto come strumento per far tendere verso l’amore, la pace nel mondo, ed è in grado di diffondere una concezione molto importante, ossia che siamo tutti uguali, non esistono differenzae di religione, io sono proprio per un’energia positiva e pulita. Cerco di rendere chiaro il mio scopo della musica, io scrivo e pure tanto e mi piace mettere tutte le cose insieme riuscire a far passare il mio messaggio.”

Quando componi una canzone, a cosa ti ispiri? 

“Per me scrivere una canzone è  molto semplice, è strano quando lo dico, ma non sono l’unico che ha questa tecnica. Io mi creo una piccola base sul sound, che possono essere accordi di chitarra, oppure di piano, qualsiasi strumento, e poi mi metto a scrivere, ma avviene tutto in modo naturale, non è che decido ora devo scrivere un brano su un determinato argomento. C’è un contatto davvero importante tra un artista e la sua spiritualità, ogni canzone che ho composto, le parole e anche la storia, l’ispirazione giunge in maniera istintiva, come se fosse già completa. In quel momento non penso a qualcosa in particolare, mi apro e ricevo l’illuminazione. Le mie canzoni riesco a comporre in in un’ora, un’ora e mezza, non ci penso più di tanto, vivo di spirazione, di spiritualità, questo per me è un dono. È  come se io avessi un canale aperto, dove quando io mi metto li con una melodia, le parole escono da sole. Ovviamente visto che io mi baso un po’ sulla comunicazione della luce, sulla spiritualità, mi attengono ad un certo modo di scrivere, che è pulito, non utilizzo parolacce, non parlo di sesso estremo. non provo a denigrare nulla intorno a me, sempre una direzione positiva. Lo sottolineo, giuro è veramente un dono, chiudo gli occhi e le parole mi escono da sole, per questo motivo ringrazio Dio. Spesso lascio al caso di scegliere per me, appena ascolto due note, mi viene in mente tutta una storia, e poi racconto quello che mi è venuto nella mente, è un po’ strano ma è proprio così.”

Come persona, come ti descriveresti? 

“Mi descriverei Come un uomo maturo, che ha vissuto la vita intensamente, che ha viaggiato tanto,

Il tuo cuore è impegnato?

“È una bella domanda, in questo momento non saprei davvero risponderti, è un periodo di cambiamenti, ci sono state delle incomprensioni, diciamoche sono più sullo status single. ”

Quindi saranno contente le tue fans…

“Si, quelle che sono interessate, qualche giorno fa, su Facebook avevo scritto un post, in cui si capiva che ero un pò ai ferri corti con la persona che frequento, era un mio piccolo sfogo, ho ricevuto tantissimi messaggi.”

Come persona, come ti descriveresti? 

“In questo momento della mia vita, mi descriverei come un uomo maturo, che ha vissuto la vita intensamente, che ha viaggiato molto, che ha fatto parte di un mondo piacevole, quello della moda e dello spettacolo. Mi considero come una persona che ha tirato un pò le somme di tante cose, di quello che provo. Vivo per le cose più importanti della vita, sono molto spirituale sono un credente, credo in Dio. Per me esiste un unico Dio per tutti, Colui che è amore, la fede mi fa andare avanti. Io sono una persona che, adesso nella sua vita, si è reso conto che per essere felice, deve mettersi al servizio degli altri. Ho voglia di essere altruista, di essere amorevole, di essere una roccia per dare coraggio a chi mi sta vicino e mi chiede aiuto. Ho capito, che dare e ricevere, è davvero piacevole. Ho preso una decisione e provo ad attenermi al mio ideale, guardo la realtà con gli occhi della fede.”

La tua vita non è impegnata ma impegnatissima…

“Sì, diciamo che come dire, quando ami quello che fai, la tua vita non è impegnativa, è bellissima. Può essere definita impegnativa solo perché prende tanto tempo. Io penso che veramente quando hai una passione, un sogno, devi cercare di ottenere gli strumenti per realizzarli, questo richiede tantissimo tempo e impegno. Occorre mirare sempre alla qualità, ad essere critico sulle proprie opere, solo così puoi perfezionati. Nel momento in cui un sogno si realizza, non bisogna mai lamentarsi semmai dovesse recarti molto da fare, io colgo tutto come una Benedizione di Dio. Quando non ho il tempo per respirare, perché appena finisco un singolo devo lavorare subito sul prossimo, poi devo girare il video, le sfilate e tanto altro, poiché è un lavoro infinito, ringrazio Dio. Proprio il lavoro che  mi piace diventa la mia aria, non mi stanco mai, sono sempre felice. Esprimo gratitudine nei confronti di Dio, poiché la mia vita è piena di cose che la rendono gioiosa.”

A volte le cose non avvengono mai per caso, io proprio in questo momento dovevo ascoltare queste parole, a volte si dimentica il vero senso della vita e di ringraziare Dio….

“Tu sai che nella vita le cose non accadono per caso, noi siamo la luce, le risposte nella vita delle altre persone. Se ci lasciassimo guidare dall’amore universale, chiamalo come vuoi, empatia per gli altri, non egoismo, saremmo sempre la porte del cielo per il prossimo. Penso che dovremmo ricordarci di essere lo strumento per portare agli altri a una Benedizione, a una vita benedetta come la vorremmo anche per noi stessi. Spesso commettiamo l’errore di non capire che quando parliamo con una persona, lo aiutiamo a risolvere un problema, gli diamo un consiglio, stiamo comunicando anche con noi stessi, con la nostra anima e personalità. È un eterno dare e ricevere, che creano veramente delle relazioni importanti. A mio avviso, la nostra vita si definisce dai rapporti che stringiamo con gli altri individui, anche quelli che non conosciamo bene, come ad esempio uno straniero che incontriamo sulla strada. Essere restii nell’aiutare, nel confrontarsi, equivale a non respirare, a non essere vivi, tutto ciò che ci circonda è uno scambio di linfa, come le panche che ci danno ossigeno. È molto importante portare al massimo le capacità che Dio ci ha dato, ed utilizzarle per rendere più gradevole l’esistenza degli altri.”

Comunque avere delle relazioni sentimentali o di amicizia è difficile per te, visto che sei sempre in viaggio? 

“No, sai ho finito da pochi giorni di girare il mio video, grazie ad esso, ho conosciuto molte persone, ho intrapreso tante nuove amicizie, ho creato veramente delle nuove relazioni nella mia vita. Penso che non esistono momenti in cui non ci relazioniamo con l’esterno, non avviene solo nel tempo libero, noi siamo vivi e quindi accade in ogni momento. Ad esempio adesso sto facendo l’intervista con te, in quanto momento abbiamo una relazione, parliamo insieme, ti sto magari conoscendo un pochino, attraverso il mio lavoro ho la possibilità di incontrare on tantissima gente, più di quanto possa farne durante il mio tempo libero, quindi non si possono dividere i due momenti, i due contesti, perché si tratta sempre della mia vita. A volte le persone commettono l’errore di chiudersi, davanti alle esperienze maturate nel campo lavorativo dove hai molte occasioni per confrontarti, poi quando escono dicono ok, adesso non lavoro, adesso posso essere me stesso, e sembra che abbiano iniziato a vivere. A mio avviso, dobbiamo essere sempre noi stessi e autentici, occorre benedire ogni relazione, nel lavoro, nel tempo libero, la vita è una e unica, non si divide, per me è importante viverla così, così faccio belle esperienze. Occorre accettare le persone per quello che sono, non per come vorresti che fosse, devi aprirti per capire un po’ il loro carattere, vedere le loro bellezze, così ti dimentichi due secondi di te stesso.”

Ascoltando le tue parole, ho capito che nella vita sto commettendo l’errore di non ringraziare mai Dio per quello che ha sempre dato. Posso ritenermi una persona fortunata, visto che ho a che fare con tre mondi che a me piacciono molto, ossia lo spettacolo, il web e lo sport, ma è tutto merito di Dio, anche se io spesso mi allontano da Lui, divenendo più ansiosa. 

“Sbagli a pensare che tu ti sei allontanata, ma non puoi separarti da Colui che ti ha creata, Lui è sempre con te, sei tu che magari scegli di non parlargli, di non trovare il tempo per pregare un pochino. Non puoi dire che Dio adesso c’è e poi va via, poi ritorna, Lui ti vuole bene, Lui è sempre disponibile, è sempre vicino a te sotto forma di Spirito Santo, dentro di te, anche quando tu pensi di essere lontana, sei tu che devi decidere di comunicare con Lui, di chiedere il Suo aiuto o di amarlo, perché Lui ti ama comunque anche se per 10 anni non  hai conversato con Lui, puoi decidere di farlo all’improvviso anche per soli 2 minuti, Lui ti ascolterà sempre. Non ama per merito, ama perché è un Padre vuole bene, allora consapevole di questa cosa, non vuole che tu sia perfetta,  vuole solo che tu stia con Lui, ti accetta così come sei, senza voler nulla in cambio. Dio vuole solo aiutarti, guidarti, vuole esclusivamente portarti la pace, che magari con la tua ansietà non trovi, quando essa ti manca, chiedi a Lui la serenità, chiedilo allo Spirito Santo, nelle tue preghiere, di portare via l’ansia, di darti l’armonia che ti permette di vivere la vita armoniosamente perché questa è la bellezza di Dio, con Lui non si è mai soli e non dipende dalle nostre forze, sono le Sue forze che sono più più grandi, solo Lui riesce a riparare un cuore rotto dopo una relazione o motivare una persona un po’ paurosa per permettergli, di riuscire a raggiungere i suoi obiettivi. Dio è un milione di volte più potente, queste cose le fa giornalmente, dobbiamo solo metterci lì e pensare che Ci ama, e dire “lo so che Tu mi ami, pure io ti Amo, aiutami a essere più sciolta, più tranquilla, ad essere ancor più me stessa, ogni giorno più vicino a Te, e vedrai che la tranquillità sarà come un miracolo, ti scenderà sopra senza renderti conto, perché Lui è così.”

La tua è un’intervista che non ti aspetti, perché comunque sei un bellissimo ragazzo, fai il lavoro che ti piace, non immagini che sia semplice, che ti possa insegnare tante cose, quelle cose che non avvengono per caso…

“Vedi l’intervista in se stessa non è la cosa più importante, la cosa fondamentale è che una persona in questo momento ti ha parlato di quello di cui avevi bisogno, ti ha parlato di Dio che Lui attraverso quest’intervista torna ad essere un po’ più presente nella tua vita e ti apre le porte meravigliose del suo reame. Come ti ho detto all’inizio dell’intervista, la vita non è fatta di lavoro, non è fatta di successi, ma è fatta di incontri, di momenti dove Dio parla attraverso un’altra persona, e quando questo accade, noi siamo in Paradiso, ed il nostro scopo è questo, questa è la vera bellezza.”

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Ti piace Starpeoplenews.it cosa aspetti condividi!