Le rogne bussano ancora una volta alla porta dell’ex paparazzo Fabrizio Corona.

Il tribunale infatti ha deciso di sospendere gli arresti domiciliari, una pena che gli era stata concessa a fine 2019 per consentirgli di curare un disturbo psichiatrico legato alla dipendenza da cocaina.
Secondo la procura, l’ex paparazzo avrebbe violato alcune direttive impartite dal Tribunale, partecipando a programmi tv e utilizzando i social network. Stando a quanto è’ emerso dai video postati sul suo profilo, Fabrizio Corona avrebbe provato a tagliarsi le vene (fortunatamente non riuscendoci )si è cosparso il sangue sul viso tanto che a casa sua, oltre le forze dell’ordine è arrivata immediatamente l’ambulanza.
Un gesto estremo di protesta che ha scosso i suoi followers.
All’uscita di casa sua, Urla chiedendo ad un carabiniere di consegnare il suo telefono a qualcuno, probabilmente al suo avvocato Ivano Chiesa presente all’arresto. Nel filmato successivo, Fabrizio è a terra, ammanettato accompagnato dalle grida strazianti della madre.. Per il momento l’ex paparazzo è stato portato all’ospedale Niguarda di Milano per ulteriori accertamenti per poi essere condotto al carcere di bollate. Un caso che divide l’opinione pubblica tanto che sul web non tardano ad arrivare petizioni in difesa dell’ex paparazzo.

Quindi secondo la procura Fabrizio corona non doveva lavorare?

Come se uno campasse d’aria… Ma se il suo lavoro è legato ai social network e alla televisione per lavorare avrebbe dovuto cercare una controfigura? Siamo in un Italia dove chi denuncia violenza non viene tutelato ,lo dimostra il gran numero di donne uccise per mano di “uomini”che nella maggior parte dei casi con riti abbreviati ed escamotage vari ottengono sconti di pena per poi essere rimessi in libertà. In un Paese dove le piazze e i parchi giochi sono invasi di spacciatori ed a scovarli è Vittorio brumotti .
In una realtà dove Antonio ciontoli e’ stato condannato a soli 14 anni di reclusione per aver ucciso un ragaZzo di soli 20 anni..
E cosa facciamo? Perseguitiamo Corona!
Mi sembra tutto molto esagerato e sull’orlo del ridicolo.
Ma siamo sicuri che la legge sia uguale per tutti?
E’ giusto che se una persona commette reato paghi ma la pena deve essere proporzionata al reato commesso.

A voi le conclusioni …
Io rimango del parere che persone con patologie come quelle di Fabrizio corona vadano aiutate non punite!

Luigi Raimondo Migliaccio 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •