GIULIA DELVECCHIO: LA REGINA DEL TRUCCO SEMIPERMANENTE

La regina del trucco semipermanente e l’autrice del brevetto Effetto Trick, Giulia delvecchio, si racconta in un’intervista esclusiva. 

La bellezza è negli occhi di guarda e in quelli di Giulia delvecchio c’è racchiusa la tecnica, che ha migliorato e personalizzato, per realizzare il trucco semipermanente del tutto naturale.

Non solo, Giulia delvecchio, lo scorso 21 settembre, durante la serata di gala tenutasi presso il Castello del Catajo, ha ricevuto il premio “Eva3000 Catajo2021”. Tale per la categoria make-up artist, con il brevetto Effetto Trick. Abbiamo fatto una chiacchierata e abbiamo scoperto un paio di segreti interessanti, per i nostri lettori.

Ciao Giulia dove nasce la tua passione per il trucco semipermanente e descrivici la tua tecnica.

Svolgo questa professione da circa quindici anni. In realtà, più che una questione di tecnica parlerei di come, nel tempo, ho raccolto attraverso numerosi corsi di specializzazione e affinato l’esecuzione del trucco semipermanente.  Gli strumenti che utilizzo sono gli stessi che tutti impieghiamo, ma è la stesura del colore e delle sfumature create, che rendono il risultato finale naturale ed esteticamente molto bello da vedere”.

Non solo trucco, quali altre richiesti ricevi?

Grazie al trucco semipermanente si può intervenire per migliorare l’aspetto di alopecie e cicatrici o, infoltire sopracciglia. La mia è una clientela mista, fatta di un pubblico femminile e maschile”.

Hai progetti per il futuro?

Ho mille idee per la testa. Più che parlare di progetti, cerco di essere sempre aggiornata e di consolidare il mio bagaglio conoscitivo. In special modo mi occupo tu tutto quello che migliora l’aspetto del viso. Da pochi mesi, ho inaugurato il nuovo studio associato, dove oltre ai miei servizi ci sono medici estetici. Sono una persona creativa, quando lavoro con gli strumenti sui miei clienti, il mio braccio è guidato dagli occhi, ho sempre la consapevolezza del risultato finale, che andrò a mostrare. Ecco, questa è la mia soddisfazione”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •