Giacomo Urtis il concorrente della quinta edizione del Grande Fratello Vip ci racconta come è nata la sua passione per l’estetica. 

Il mondo dell’estetica e della bellezza sono diventati la tua vita… Quando ti sei accorto che poteva essere la strada da perseguire?
Fin da piccolissimo mi piaceva andare a curiosare nei centri estetici, parrucchieri… mi piaceva troppo sapere che cosa facevano. Anche quando accompagnavo mia madre in questi luoghi di bellezza per dei trattamenti, rimanevo incantato. Guardavo esattamente cosa faceva l’estetista. Anche tutta la parte di cosmesi mi appassionava. Ero attento alle creme che mia madre usava, quali trucchi… In realtà crescendo sono stato io a dare inizio alla stirpe di medici perché la mia è sempre stata una famiglia di avvocati e commercialisti con uno studio avviato, ma poi persino mio padre ha lasciato il suo lavoro per dedicarsi alle nostre cliniche e ospedali privati che nel tempo abbiamo aperto
 Cos’è per te la bellezza? 
Per me la bellezza è innanzitutto l’armonia delle forme: tutto deve essere proporzionato, quindi proporzioni. In seconda battuta ci sono le mode: Nel 2020 va molto la bocca “californiana” piuttosto che il seno alla Belen, oppure il gluteo alla Kardashian. Tutto sta alla bravura del chirurgo nel saper trovare un equilibrio e un armonia. A proposito di moda anch’io quest’anno essendo medical-blogger ho lanciato delle tendenze tutte da scoprire
Chi si rivolge a te, cosa vuol migliorare soprattutto?
Le persone chiedono il mio intervento soprattutto per due Motivi: per ringiovanire o per cambiare quasi radicalmente qualcosa di sè. Questi ultimi fanno parte del 30% delle richieste. Invece quelli/e che vogliono ringiovanire sono un buon 70%. Tutti pensano che io faccia sempre cose esagerate, in quanto in realtà, molte volte io e il mio team postiamo sui social le persone che decidono di sottoporsi a cambiamenti evidenti, ma in realtà quella è una minima parte di ciò che facciamo.
L’ 80% delle cose che facciamo sono molto delicate, esteticamente i volti o le parti del corpo infatti non sembrano trattati, si cerca di dare un effetto sempre naturale, come per esempio soluzioni antietà potentissime, per un viso giovane sia attraverso la chirurgia, sia attraverso i laser
È vero che sono sempre di più gli uomini a ricorrere alla chirurgia estetica?
Si è vero! Gli uomini prima costituivano uno scarso 5%, da qualche anno invece, si rivolge nei nostri centri circa il 40% e vengono principalmente per fare interventi di blefaroplastica, rinoplastica, trattamenti anticaduta per i capelli, quelli di rinfoltimento mediante tecnica fue, che ho fatto anch’io e poi molti sono gli uomini che si rivolgono a noi per la riduzione del grasso alla pancia, fianchi e anche per l’epilazione, quel poco che basta, perché in realtà all’uomo piace avere un po’ di peli qua e là…
Di fronte a richieste eccessive da parte di chi chiede a voi esperti di diventare più belli/e , un bravo medico/chirurgo deve porsi un limite? 
Innanzitutto bisogna valutare il paziente e il caso del paziente. Va osservato psicologicamente e se si tratta di utenti instabili e strani preferisco non trattarli, perché persone del genere possono piantare delle grane e spesso sono molto indecise, quindi il lavoro non gli piacerà mai… Solitamente si fanno il giro di tantissimi medici e oltretutto ne parlano male… Alle richieste dei pazienti che mostrano un certo equilibrio psicologico invece cerco di accontentarli ma sempre nel limite di ciò che la scienza può fare
Si dice che ti sei rifatto più zone del tuo corpo…. È vero? Cosa sopratutto volevi migliorare?
Si è vero… In realtà ho sempre perseguito il fatto di non invecchiare. Sin da giovanissimo avevo il terrore di invecchiare e questo credo sia uno dei motivi per i quali ho scelto di fare questo lavoro. Ho fatto trattamenti anti-aging, ho modificato parti del mio corpo che non mi piacevano…capelli, orecchie, mascelle. Al corpo ho fatto 6 liposuzioni tra cui liposuzioni 4D, dove ho disegnato, scolpito gli addominali i glutei le cosce, la schiena, braccia e pettorali. Ho fatto anche un leggero lifting e oggi mi sento molto meglio con me stesso. Sono più sicuro quando sono in pubblico, nei rapporti interpersonali e amorosi
Quale parte del corpo vorrai ancora migliorare e perché?
Non ho più niente da migliorare, però mi piacerebbe togliere le tonsille perché soffro spesso di gola e anche il dente del giudizio in quanto ho troppi denti ragazzi! Sicuramente tra due anni farò un mini lifting e una cosa che mi piacerebbe fare sono i Foxy Eyes: gli occhi più tirati, da volpe, che è una moda che va adesso… Mi piacerebbe farli si…
Sei conosciuto come il chirurgo dei Vip… Secondo la Sicre, Società Italiana Di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed estetica non sei un chirurgo plastico né estetico… è vero? Sulla questione sei stato duramente attaccato nel Talk Show Live – Non è la d’urso, dal Prof Lorenzetti che ti ha accusato di vantare dei titoli che non hai…come rispondi? 
Se non avessi avuto i titoli non avrei potuto lavorare anche perché essendo un medico mediaticamente esposto mi avrebbero già arrestato… Sono un medico chirurgo quindi posso operare e fare tutti gli interventi che voglio. Sono dermatologo quindi conosco benissimo la pelle e l’estetica, sono  dermo – chirurgo, quindi ho  fatto la chirurgia plastica, addirittura facevo una chirurgia particolare che si chiama chirurgia di moss che fanno pochissimi in Italia. In più nel corso di laurea in dermatologia, a Modena, insegno chirurgia e medicina estetica. Ho circa 7 lavori, pubblicazioni internazionali nelle principali riviste e Calcola che per diventare professore devi arrivare a circa una trentina, io sono già a 7, mentre, ho guardato l’altro giorno… mi sembra che il Professor Lorenzetti abbia solo due pubblicazioni, quindi essere professore è un po’ difficile… Penso di avere i titoli e oltre i titoli. Mi  fanno questa colpa che non sono chirurgo plastico, ma io la chirurgia plastica non la faccio, faccio il chirurgo estetico, ho fatto infatti il master in chirurgia estetica proprio della SICPRE… non sono iscritto alla SICPRE e anche se fossi stato chirurgo plastico non mi sarei scritto, perché è facoltativo, molti chirurghi con cui collaboro mi hanno detto che non è necessario
Anche Alba Parietti in tv ha affermato : “Non mi farei mai toccare da te” cosa vuoi dirle? 
Si è vero ha detto questo e mi dispiace perché è una persona che stimo tantissimo, è una gran donna, una grande comunicatrice… non mi aspettavo che mi attaccasse in quella maniera. Cosa mi sento di risponderle? Che comunque anche volendo, anche se si volesse far “toccare” da me non la potrei toccare perché comunque ha messo del silicone sul viso e per legge non possiamo toccare i visi che hanno inserito all’interno siliconi, perché è una chirurgia che appartiene agli anni 80, anni 70, quindi anche volendo non potrei di toccarla
Dopo Garko impazza il tema del coming out, cosa ne pensi della scelta di Gabriel?
Garko è un Attore che stimo tantissimo, è bravissimo, molto bello tra l’altro. Penso che abbia fatto bene a liberarsi di quello che aveva dentro. Sono contrario solo se, visto il mestiere che fa, questa sua decisione comporterà la perdita di una gran fetta di pubblico, che è quello etero, che però, se ci pensi è lo stesso pubblico che ha avuto per anni e forse proprio per questo ha ritenuto maturo il momento di fare coming-out
Tu quando hai fatto outing?
Ho fatto outing tardi perché sono stato fidanzato 13 anni con una ragazza, convivente con un’altra, ho sempre avuto ragazze…Gli uomini mi sono piaciuti in tarda età, ho avuto una storia anche col Ken umano durata circa un anno, che poi è diventato donna e questo per me è stato un po’ un trauma, subire il fatto che sia diventato donna. L’estate scorsa invece ero fidanzato con un ex gieffina, Adriana Peluso. Diciamo che sono abbastanza fluido… di base ora sono omosessuale, anzi….sono bisessuale o pansessuale, nel senso che mi piace più la persona… Il sesso per me è una cosa fine a se stessa, meno c’è sesso e più il mio rapporto migliora, e quando c’è sesso deve essere di qualità e con la persona che amo, solo così mi viene naturale, sia che si tratti di un uomo sia che si tratti di una donna
Sulla questione Iconize che si è inventato un aggressione omofoba cosa ne pensi?
Guarda è una persona che conosco da tanto tempo e che stimo come artista. Sinceramente non ho capito se è vera o non è vera ma comunque me ne voglio tenere fuori, perché se non so esattamente cosa sia successo preferisco non dare opinioni
Vuoi svelare a chi ci sta leggendo se c’è una nuova fiamma nella tua vita?
Ci sto riprovando con Rodrigo che ormai è diventata Jessica…vedremo come andrà.
Prossimamente essendo eclettico e anche uomo di spettacolo quali saranno le novità che ti riguardano?
Nei prossimi mesi vi stupirò perché comincerò una cosa come protagonista per una rete web importantissima…. E poi il cinema
A cura di Francesco Molinaro
( dal settimanale STOP)
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •