Dopo quasi vent’anni di carriera, Norah Jones, vincitrice di 9 GRAMMY, cantautrice, pianista e artista più ascoltata in streaming del 2020, pubblica il 16 aprile il suo primo album interamente dal vivo.

Til We Meet Again craccoglie le più belle performance registrate tra il 2017 e il 2019 nel corso dei suoi tour mondiali negli Stati Uniti, Francia, Italia, Brasile e Argentina. Il primo singolo “It Was You”, disponibile da oggi in streaming o download, è stato registrato all’Ohana Festival 2018 di Dana Point, in California con Pete Remm all’organo, Christopher Thomas al basso e Brian Blade alla batteria. Gli altri musicisti presenti nell’album sono il bassista Jesse Murphy, il chitarrista Jesse Harris, il flautista Jorge Continentino e il percussionista Marcelo Costa.  ‘Til We Meet Again può essere pre-ordinato da oggi su vinile, CD o digitale

Le 14 canzoni presenti in ‘Til We Meet Again ripercorrono l’intera carriera di Norah Jones fin dal suo debutto nel 2002 con Come Away With Me (“Don’t Know Why,” “I’ve Got To See You Again,” “Cold, Cold Heart”), e poi Feels Like Home del 2004 (“Sunrise,” “Those Sweet Words”), Little Broken Hearts del 2012 (“After The Fall”), Day Breaks del 2016 (“Flipside”, “Tragedy”) per giungere ai suoi singoli più recenti (“It Was You”, “Begin Again”, “Just A Little Bit”, “Falling” e “I’ll Be Gone”). L’album si chiude con la splendida performance di “Black Hole Sun” dei Soundgarden con la Jones al piano solo di, un tributo a Chris Cornell registrato al Fox Theatre di Detroit pochi giorni dopo la morte di Cornell avvenuta dopo una performance in quello stesso locale.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •