Avrebbe detto di essere ricattato da una donna e ha chiesto alla famiglia dei soldi. Ma sarebbe stata una messa in scena.
Era arrivato a New York per la festa del ringraziamento ma, stando alle vicende descritte da vari media americani, la situazione sarebbe sfuggita di mano a Lapo Elkann. Il rampollo nipote degli Agnelli sarebbe stato arrestato e poi rilasciato, pare, per aver simulato il suo sequestro allo scopo di ottenere dalla famiglia una cifra, per altro piuttosto modesta (considerando il suo potenziale di spesa): 10mila dollari.
Il denaro sarebbe servito a rimborsare una escort (sembra un transgender) per aver anticipato dei soldi per l’acquisto di droga, dopo un festino durato praticamente due giorni che, stando ancora al racconto di siti come quello del New York Daily News, Daily Beast e Hollywood reporter, sarebbe stato a base di alcol e droga (marijuana e cocaina).
Cosa piuttosto curiosa, il fatto che Lapo avrebbe terminato il contante e per questo avrebbe chiesto alla sua accompagnatrice di anticipare il denaro per poi escogitare il piano del falso sequestro per ottenere dai propri familiari i 10 mila dollari, spiegando loro di essere trattenuto contro la sua volontà da una donna che gli avrebbe fatto del male se non avesse ricevuto quella somma.
Pare che i familiari abbiano però sporto denuncia e al momento della consegna del denaro è emerso il fatto che non sussisteva alcun pericolo per Elkann ma che si trattava di una banale e un po’ ingenua scusa.
La polizia dopo aver interrogato i due avrebbe rilasciato la escort senza avanzare alcune accusa mentre Lapo dovrà comparire il prossimo 25 gennaio davanti a una corte per rispondere dell’accusa di falsa denuncia.
Alberto Guardabasso

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Starpeoplenews è un membro del Programma di affiliazione Amazon UE, un programma pubblicitario di affiliazione pensato per fornire ai siti un metodo per ottenere commissioni pubblicitarie mediante la creazione di pubblicità e link a Amazon.it