REDDITO DI EMERGENZA A STUDENTI STRANIERI UN PASTICCIO DELL’INPS CHE PUÒ COSTARE CARO

Il reddito di emergenza, la misura di sostegno economico introdotta dal Governo per le famiglie in difficoltà nel periodo di pandemia. Ma che, come mostra l’inviata Rajae, non sta andando solo alle famiglie italiane ma, per via di un buco normativo, anche agli studenti stranieri residenti in Italia. 

Le telecamere nascoste di Striscia sono entrate in un ufficio di disbrigo pratiche di Chinatown a Milano. L’impiegata conferma a una ragazza cinese (attrice in incognito del tg satirico) che la domanda del reddito di emergenza può essere fatta anche dagli studenti stranieri e suggerisce di affrettarsi che «c’è tanta gente che lo sta richiedendo».

Rajae sottolinea come lo studente straniero non commetta nessuna illegalità. È l’Inps che dovrebbe correre ai ripari e in fretta: in Italia gli studenti dall’estero sono moltissimi, quasi 55mila solo quelli cinesi.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Starpeoplenews è un membro del Programma di affiliazione Amazon UE, un programma pubblicitario di affiliazione pensato per fornire ai siti un metodo per ottenere commissioni pubblicitarie mediante la creazione di pubblicità e link a Amazon.it