IL MONDO DELLA DANZA PINAGE LA PERDITA DELL’ETOILE CARLA FRACCI

E’ morta all’età di 84 anni Carla Fracci, l’étoile della danza italiana che ha rapito tutto il mondo per la sua leggiadria.
A quanto è trapelato , da tempo lottava contro un tumore ma aveva vissuto la malattia con molta riservatezza. È morta nella sua abitazione, lasciando il marito Beppe Menegatti e il figlio Francesco.
Carla Fracci è stata una delle ballerine più importanti e conosciute al mondo legata alla Scala di Milano.

Nella sua lunga e luminosa carriera ha portato il suo grandissimo talento in tutti i teatri del mondo con la sua eleganza ha saputo dare forma e spessore a ben 200 personaggi femminili emblematici come Giselle, La Sylphide, Giulietta, Swanilda, Francesca da Rimini e Medea (come racconta in un intima autobiografia)danzando con i più grandi ballerini russi Rudolf Nureyev, Vladimir Viktorovič Vasil’ev passando per Paolo Bortoluzzi fino ai talenti più giovani come Massimo Murru e Roberto Bolle.
Carla è stata eletta nel 1981 prima ballerina assoluta dal New York Times.
La Fracci è rimasta sempre legata al teatro tanto che il 28 e 29 gennaio proprio di quest’anno aveva tenuto una masterclass con i protagonisti del balletto Giselle andata poi in streaming sui profili della scala è disponibile anche su Raiplay.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •