Intervista all'attrice Jessica Rinaldi

Jessica Rinaldi si sta affermando nel cinema italiano, ha preso parte a vari film e fiction tra cui: L’Onore e il Rispetto, Romanzo Siciliano Ris ecc… È una delle protagoniste del film La Dea Beffata, prodotto dalla Fcs Management.

Intervista rilasciata da Jessica Rinaldi a Maria Vittoria Corasaniti

Come nasce la tua passione per la recitazione?

“È una passione che mi è stata tramandata, da mio nonno ed il mio bisnono. Sono cresciuta all’interno del teatro, in quanto mio nonno possiede ancora oggi un teatro, sono stata introdotta in questo mondo all’età di 6 anni. Fin quando non è diventata una vera passione, ed ho iniziato a frequentare una scuola di recitazione. Diciamo che mi sono sempre dedicata al teatro, fino a quando 2-3 anni fa, ho deciso di partecipare ad un casting cinematografico, è andato bene e da quel giorno è iniziata la mia carriera nel mondo del cinema e delle fiction. Grazie ai miei famigliari che erano attori di teatro, ho capito che la mia passione era recitare, quindi non è stata una costrizione. Sono del parere che ognuno di noi nasce con una passione e destino, il mio era questo.”

Successivamente hai conosciuto il manager Raffaele La Rocca, il quale ti ha proposto di fare un provino per il film “La Dea Beffata” giusto?

“Ho conosciuto Raffaele La Rocca circa un anno fa, anche meno, io avevo già preso parte ad alcune fiction Rai e Mediaset. Lui mi ha proposto il provino per il film “La Dea Beffata”, per fortuna è andato bene, sono nel cast del film.”

Anticipiamo qualcosa sul tuo personaggio, nel film “La Dea Beffata”?

“Io sarò un’assistente sociale, farò di tutto per tenere a galla una comunità sociale, cercherò di aiutare tutti, insomma un po’ l’amica di tutti.”

Cosa provi quando reciti?

“Ogni volta è un’emozione e sensazione nuova, soprattutto quando ti sottoponi ad un provino, a volte devi superare tanti step, anche per lo stesso ruolo. Quando finalmente ti arriva la fatidica e tanto attesa telefonata, e ti danno un responso positivo, sai di aver ottenuto la parte, in quel momento è un tripudio di emozioni, io faccio di tutto, urlo, piango. Nel momento in cui sei sul set, provi emozioni indescrivibili, comsidera che il set diventa la tua seconda famiglia, con gli altri attori, regista ecc, trascorri molto tempo insieme, quindi si crea un feeling talmente forte che si condividono gioie e fatiche.”

In base alla tua risposta, possiamo dedurre che all’interno di questo mondo, non c’è una competizione spietata, possiamo sfatare questo mito?

“In questo mondo la concorrenza è tantissima, è anche un mondo spietato, però sono del parere che quando si ha un talento, la concorrenza si mette da parte. Io sono un tipo di persona che non ama vantarsi, mettere in mostra il talento con gli altri colleghi. Fino ad oggi sono riuscita ad ottenere i vari ruoli, attraverso il superamento di provini, di vari step, anche abbastanza difficili, ma solo grazie alla mia forza di volontà, determinazione e talento. A volte quando inizialmente non conosci il cast, si può creare un po’di diffidenza, però poi scema tutto nel momento in cui inizi ad avere un dialogo ed a lavorare. Per quanto mi riguarda, non mi importa se un’attrice ha un ruolo più importante del mio, in quel momento si è tutti protagonisti. Bisogna essere abbastanza intelligenti da saper andare oltre.”

Hai un’attrice a cui ti ispiri?

“Non ho un idolo, secondo me occorre cogliere qualcosa da ogni attore, per crearsi un ampio bagaglio culturale.”

Quali sono le difficoltà che un attore può incontrare su un set cinematografico?

“Pensando alla mia esperienza posso dire che non ho mai incontrato difficoltà sul set, magari le prime volte, ti senti un po’ in imbarazzo ti chiedi come occorre comportarsi come muoversi. In virtù del fatto che ogni attore viene guidato, alla fine ti viene tutto naturale. Sinceramente non ho mai avuto problemi a riguardo, anzi mi sono trovata sempre a mio agio, tanto da far sentire tale anche a chi mi sta vicino.”

L’attore con cui è stato maggiormente piacevole lavorare?

“Sinceramente non lo so, poiché ho lavorato con vari attori, ad esempio con Gabriel Garko in ‘Onore e Rispetto 3 e 4’. Ho girato la fiction Rai ‘ I Medici – Masters of Florence’, dove ho conosciuto Richard Madden, Dustin Hoffman. Ho avuto modo di conoscere anche Luca Zingaretti, diciamo che non posso lamentarmi.”

Con chi ti piacerebbe lavorare?

“Vorrei tanto lavorare con Raoul Bova”

Tra leattrici femminili, c’è qualcuna di cui apprezzi in modo particolare la loro carriera e bravura?

“Mi colpiva tantissimo Virna Lisi, era una bella donna, era bravissima, una vera donna, molto elegante nella gestualità e modi di fare. Mi piace anche Sandrelli, poiché possiede uno stile, molto simile a quello di Virna Lisi, anche lei molto delicata. Poi c’è la magnifica Sofia Loren.”

Progetti futuri?

“Ho da poco girato qualche scena del film ‘Chiedilo alla Luna’. Ci sono altri progetti ma non posso anticipare nulla”.

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •