“Vorrei salutare tutte le persone che erano ricoverate con me e di cui non conosco il nome. Spero siano tornate a casa e stiano bene”.

Gerry Scotti a Verissimo ripercorre i lunghi giorni passati in ospedale, perché colpito da coronavirus.

Silvia Toffanin, che gli chiede che tipo di Natale si appresta a festeggiare, lo zio Gerry dice:

“Il mio Natale è sempre stato molto casalingo, senza grandi stranezze. Non cambierà molto, ma quest’anno aspetto l’arrivo della mia nipotina – e aggiunge – sentirò il peso del Natale per tutti quelli che non lo staranno vivendo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •