Valentina Ferragni alla sua prima intervista televisiva racconta il suo problema di salute:

“Un anno fa avevo un piccolo brufolo sulla fronte che non destava nessun tipo di allarme. Ma dopo un po’ di tempo, visto che non andava via,  sono andata da un dermatologo che mi ha detto che era una semplice cisti, da togliere senza fretta. A settembre però ho preferito fare un’altra visita, la dottoressa si è insospettita e ha deciso di levarlo per capire cosa fosse. Dopo una settimana, è arrivato l’esito: carcinoma a base circolare, un tumore maligno localizzato”.

 

E prosegue: “Per fortuna questo tipo di tumore non è il peggiore tra quelli epidermici. Ma se avessi aspettato altro tempo avrei dovuto subire un innesto di pelle con un intervento molto più invasivo. Ora però dovrei essere guarita al 100%”.

 

Tutto il calvario è stato testimoniato sui social anche per sensibilizzare le persone alla prevenzione: “Un consiglio che posso dare a tutti è di andare a farsi vedere appena c’è qualcosa di anomalo. Quelli della pelle non sono tumori di serie B, sono piccoli e cattivi”.

 

A Silvia Toffanin che le chiede se la sua carriera sia stata influenzata dalla sorella Chiara, Valentina risponde: “Ha influito tanto ma è stata una cosa molto naturale. Quando mia sorella ha iniziato, i social quasi non esistevano e non si conoscevano ancora gli effetti di Internet. Quando ha cominciato io avevo 16 anni, l’aiutavo e ho visto il suo percorso cambiare negli anni. Sono la sua fan numero uno, è la migliore al mondo e tutto il successo che ha lo deve a sé stessa”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •