È stato arrestato il poliziotto di Minneapolis coinvolto nell’assurda morte dell’afroamericano George Floyd.

Dereck Chauvin, secondo quello riferito dal Procuratore della contea di Odi Hennepin È stato accusato di omicidio colposo, omicidio di secondo grado preterintenzionale, omicidio di terzo grado.un verdetto storico che rappresenta un punto fermo nelle battaglie contro la violenza della polizia americana. Dalle ultime notizie trapelate la vittima il poliziotto si conoscevano già infatti per alcuni anni hanno lavorato come Bodyguard in un locale notturno. A riferire questo retroscena non è stato solo Andrea Jenkins, vice presidente del consiglio della città, ma anche lo stesso proprietario del locale in cui i due uomini hanno lavorato.

Nuova svolta nelle indagini

Le indagini non si sono concentrate solamente sul poliziotto già condannato ma su tutto il Dipartimento di polizia dopo che in rete è apparso un video che ritrae la vittima aggredita da ben tre poliziotti, Tou Thao,Thomas Lane e Alexander Kueng.
I tre ormai ex poliziotti sono in libertà’ dopo aver pagato una cauzione che ammonta a 750.000 dollari. Il processo per i tre accusati partira’ il 23 agosto . Non si placano le proteste di sdegno per la morte di George, a quanto riferisce la CNN La stazione di polizia è stata evacuata per continui atti vandalici. A seguito di tutte queste proteste il sindaco di Minneapolis, ha divulgato lo stato di emergenza di tre giorni nella città, richiedendo pertanto l’aiuto del governo di Minnesota e alla guardia nazionale.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •