Dilaga tra i Vip la fetish mania.

Termini come “selfeet” ( il termine deriva dalla contrazione degli inglesi selfie e feet, piedi. ), oppure feetbook ( social per postare foto dei piedi ) sono stati vari tentativi di dare vita ad una realtà ben precisa, anche se alla fine la mania di fotografarsi continuamente i piedi rimane più che altro un concetto fetish inteso simbolo sessuale .  Nella cultura contemporanea, nella fattispecie nella cultura indiana, i piedi restituiscono un legame con la terra, ma sono anche oggetto di discussione nella storia dell’arte più contemporanea: fotografarsi i piedi potrebbe essere inteso come esperimento artistico un’esplorazione della propria identità parafrasando Salvador Dalí e i Surrealisti; oppure secondo la letteratura italiana addirittura “Perché sanno correre sugli scogli e neanche i cavalli lo sanno fare…” nell’Elogio dei piedi dello scrittore Erri de Luca.  

Al di là di tutto i social diventano il teatro espositivo dei propri piedi: c’è chi li pubblica nudi di fronte all’orizzonte del mare; chi chiusi dentro delle decolletè, chi dopo aver messo lo smalto. Insomma una vera e propria mania:

La gieffina Claudia Letizia è la nostra prima “maniac feet“.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •