MISS & MISTER FASHION GLAMOUR

Venerdi 26 novembre, presso il Baraonda Disco Club di Corsico a Milano, si terrà la prima edizione del concorso nazionale Miss e Mister Fashion & Glamour, organizzata da Adriano Ferro in collaborazione con l’agenzia UP COMUNICATION di Milano, è il primo concorso di bellezza che non sbarra le porte a nessuna categoria.

A parteciparvi sono infatti ammessi etero ed omosessuali, donne e uomini biologici, drag queen, transessuali e transgenderOltre che dai candidati al titolo di “Miss&Mister Fashion&Glamour”, la serata sarà animata da numerosi ospiti dello showbiz, tra cui: la cantante Wanda Fisher, il giornalista e opinionista tv Simone Di Matteo, reduce dai successi Rai e Mediaset Angelo Sanzio, lo stylist Andrea Ubbiali, la jewelry designer Lara Carbonaro, l’attore Andrea Candeo, il modello Damiano Allotta e la Show Girl Sylvie Lubamba

E l’elenco continua con i giornalisti Fabrizio Barbuto, Antonio Palmentieri, Luigi Raimondo Migliaccio, ed i giovanissimi Dennis Scuderi e Alexandra Gonzalvez che racconteranno l’evento in diretta sul web in collegamento con Antonio Braco.

Le parole di Adriano Ferro

“L’universo LGBT ha vissuto come una sconfitta la bocciatura del DDL Zan – chiosa con rammarico Ferro – e l’iniziativa di “Miss&Mister Fashion&Glamour”  nasce dal bisogno di offrire riscatto ai rappresentanti di questa realtà che è stata a lungo vilipesa e che pretende oggi di essere ascoltata. Pertanto, il Baraonda si offre quale cassa di risonanza per veicolare un messaggio di inclusione. Del resto, “baraonda” significa “rumorosa confusione” e per elevare la propria voce bisogna a volte fare chiasso”. A questo caos che promette faville si unirà anche Wanda Fisher che, intonando dal vivo il suo singolo “Favolosa”, si proporrà quale promotrice di libertà. Difatti, lo stornello dell’artista platinata cela inviti subliminali ad essere se stessi in un mondo che impone di diventare qualcun altro pur di mietere consensi.

I colpi di scena saranno numerosi fino a conclusione di serata quando, tra riflettori e luci psichedeliche, avrà luogo un wedding show dalle sfumature rainbow. In proposito, Ferro spiega: “È prevista una sfilata di abiti da sposa LGBT che lascerà a bocca aperta. Insomma, posso dirmi certo che, alla fine, un matrimonio avrà luogo davvero: quello dei partecipanti col valore della libertà”.eventi e mondanita’

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •