TAPIRO D’ORO A CHECCO ZALONE VINCE IL DAVID MA NON LO RITIRA

Valerio Staffelli incontra a Bari Checco Zalone (all’anagrafe Luca Medici), a cui consegna il Tapiro d’oro per non essersi presentato a ritirare il David di Donatello vinto martedì sera. Premio ottenuto per la miglior canzone con “Immigrato”, brano del film “Tolo Tolo”.

«Non sono andato perché non me l’aspettavo, forse credo poco in me stesso», dice Zalone. Il comico e attore pugliese ha battuto Laura Pausini, in gara (ma senza vittoria come agli Oscar) con “Io sì (seen)”, canzone del film “La vita davanti a sé”. «Quindi il Tapiro dovremmo darlo a Laura… Anzi, se ci è rimasta male le propongo di scambiare il suo Golden Globe, a cui io aspiravo, con il mio David di Donatello» scherza l’attore.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •